Tapis roulant elettrico o magnetico: come scegliere la tipologia più adatta

Con il progredire dell’autunno e l’avvicinarsi dell’inverno, aumentano le giornate piovose e fredde, e molti di noi dicono addio alle passeggiate. Per non vanificare gli sforzi protratti durante l’estate per raggiungere il peso ideale, il tapis roulant è sicuramente un più che valido alleato. Risparmia la seccatura di dover andare in palestra, e non ci costringe a uscire sotto la pioggia e in mezzo all’umidità.

Tuttavia, per chi non ha dimestichezza con queste attrezzature, può non essere facile scegliere quello più adatto per il proprio allenamento indoor. Di seguito, illustreremo i due principali tipi di tapis (elettrico e magnetico) e li confronteremo per capirne pro e contro.

Che scegliate una tipologia o l’altra, il ventaglio di scelta è davvero vasto, per prezzi, impostazioni e prestazioni.

Per avere un esempio, potete consultare questo sito, nel quale troverete diverse offerte per acquistare l’attrezzo più adatto per continuare a mantenervi in salute: www.tapisroulantscontati.it.

I modelli elettrici

Il tapis roulant elettrico è la tipologia più diffusa nelle palestre. La sua caratteristica principale consiste nella presenza di un motore, il quale aziona il nastro in modo che l’attrezzo funzioni da solo. È possibile impostare velocità, inclinazione e resistenza del tappeto a seconda delle proprie preferenze.

Queste caratteristiche lo rendono una buona soluzione per chi ama gli allenamenti lunghi e non troppo faticosi, magari accompagnati da della musica. Perfetto anche per chi vuole usarlo per correre e rendere la sessione di homefitness più impegnativa.

È perfetto per un allenamento completo, che risvegli tutto l’organismo. In particolare, questa modalità che consente di concentrarsi solo sulla camminata, stimola respirazione, sistema cardio-circolatorio, e tonifica gambe e glutei. Nella maggior parte dei casi, i modelli dotati di motore elettrico sono anche provvisti di un display. Su di esso vengono segnati distanza percorsa, tempo trascorso e calorie bruciate, oltre alla frequenza del battito cardiaco.

Il difetto principale di questo tipo di tapis roulant è che di solito il prezzo è più alto rispetto a quelli magnetici, trattandosi di apparecchi più sofisticati. Va inoltre considerato che un tapis elettrico non è pieghevole, quindi è consigliabile solo se si ha a disposizione abbastanza spazio per accoglierlo.

I modelli magnetici

I tapis roulant magnetici non hanno un motore, quindi il tappeto scorre grazie alla forza che chi cammina imprime.

Questo meccanismo di funzionamento rende l’allenamento più faticoso, sia perché tutta la dinamica è portata avanti da noi, sia perché la stabilità garantita è ridotta. Inoltre, l’esercizio diventa meno arduo una volta che si ha acquisito un certo ritmo, ma poi risulta faticoso rallentare.

Questi modelli, quindi, vanno bene se si è disposti a sottoporsi ad uno sforzo maggiore. A differenza di quelli elettrici che non richiedono il movimento completo della camminata nè di contrastare l’attrito prodotto dal tappeto, infatti, la sensazione di fatica risulterà aumentata.

D’altra parte, ci sono anche dei vantaggi. I tapis magnetici infatti sono decisamente più economici di quelli elettrici. Inoltre, sono perfetti per chi non dispone di molto spazio in casa, poiché sono di dimensioni decisamente meno ingombranti e in molti casi sono anche pieghevoli. Si possono pertanto richiudere e riporre in un luogo discreto, per essere approntati all’utilizzo quando serve.

L’attrezzo perfetto per la nostra salute

Insomma, come possiamo vedere dalle descrizioni sopra, la scelta del tapis roulant elettrico o magnetico dipende da diverse esigenze.

Se siete abituati a correre all’aria aperta, un modello magnetico che vi consenta di regolare velocità e inclinazione è l’ideale. Questo vi darà anche la sensazione di minore fatica, e sforzerà meno i legamenti e le articolazioni, riducendo la probabilità di strappi. Se invece della corsa preferite le camminate veloci, potete optare per un tapis a funzionamento magnetico, del quale sarete voi stessi a regolare l’attrito con i vostri passi.