Materassi adatti ai bambini: quali caratteristiche dovrebbero avere

Non c’è niente per un genitore più importante del benessere e della sicurezza dei propri figli; per questo motivo gli studi sono sempre più evoluti per riuscire a garantire prodotti sicuri, ottimali e in grado di dare importanti benefici ai più piccoli. I bimbi sono il futuro della società e per questo è importante che possano accedere al meglio; per i genitori trovare i giusti strumenti per farli crescere è quindi essenziale. Tra gli elementi più importanti? Il materasso. I materassi adatti ai bambini si differenziano da quelli degli adulti dove vengono venduti soprattutto modelli memory; soprattutto per i più piccoli, un memory non è indicato mentre comincia ad esserlo dai 10-12 anni in su. Ma se vi dicessimo che c’è un modo per acquistare un solo materasso che parte dall’età di 3 anni e raggiunge l’adolescenza? Ve ne parliamo in questo post.

Caratteristiche dei materassi per bambini

I materassi per i bambini hanno caratteristiche differenti rispetto a quelli per gli adulti. Innanzitutto, dovrebbero essere sicuri e resistenti, in modo che il bambino non possa romperli o ferirsi cadendoci sopra. Inoltre, devono essere comodi, perché i bambini trascorrono molte ore distesi su di essi. È importante che il materasso abbia un buon livello di adattabilità, in modo da seguire la forma del corpo del bambino e garantirgli il massimo comfort. Alcuni materassi sono dotati anche di un rivestimento impermeabile, che li rende adatti anche alle camere dei bambini più piccoli.

I materassi per i bambini hanno delle dimensioni specifiche, in genere sono più corti e larghi rispetto ai materassi per adulti. Inoltre, la profondità di questi ultimi è solitamente ridotta, poiché i bambini hanno bisogno di un maggiore sostegno alla testa e al collo. La misura più importante da tenere in considerazione è la lunghezza, che deve essere adeguata alla statura del piccolo.

Scegliere il materasso ideale per i propri bambini è fondamentale per garantire loro un riposo sano e tranquillo. Oltre alle dimensioni, che devono essere adatte alla loro età, è importante valutare alcune altre caratteristiche. Innanzitutto, il materasso deve essere comodo e in grado di seguire la forma del corpo dei più piccoli, mantenendo la schiena dritta. Deve inoltre essere resistente alle deformazioni e alle infiltrazioni d’acqua. Il rivestimento deve essere igienico e facile da lavare. 

Materasso per neonati: quando cambiarlo?

Da appena nati fino a circa 3 anni, viene scelto un materasso che si adatti al piccolo lettino per bimbi con sponde. Il materasso ideale per i bambini deve avere determinate caratteristiche per garantire il loro benessere e la loro corretta crescita. Innanzitutto, deve essere dimensionato in modo adeguato: la misura standard è 80×190 cm, ma può variare a seconda dell’età del bambino. Inoltre, deve essere abbastanza alto da permettere al bambino di muoversi liberamente e di cambiare posizione senza doversi chinare troppo. I materassi per neonati presentano generalmente un’altezza di circa 10 cm. Arrivati a circa 3 anni però, è il momento di fare un salto in avanti e andare a dormire nel proprio lettino. In questo caso possono subentrare diversi dubbi in mamma e papà, vogliamo dare però un suggerimento davvero utile per poter risparmiare scegliendo un prodotto in grado di durare fino all’adolescenza.

Switch, il materasso per bambini

La scelta migliore è il materasso per bambini Switch da 3 a 16 anni, si tratta di un prodotto brevettato studiato per dare benessere fin dai 3 anni per tutta la crescita fino all’adolescenza. Studiato per garantire massimo riposo, il prodotto di qualità viene progettato per sostenere correttamente il corpo del più piccolo in tutte le sue fasi di crescita. In abbinamento, è anche possibile acquistare il cuscino Switch per bambini, un prodotto altrettanto brevettato per garantire riposo e relax. Garantito 10 anni e con 101 notti di prova, il materasso è davvero un prodotto che non può mancare nella cameretta dei più piccoli.