Come scegliere la carta giusta

Ora più che mai, ci sono diverse carte ottimizzate e progettate per una varietà di usi. La carta che acquisterai per caricare la fotocopiatrice nel tuo ufficio sarà diversa dai fogli su cui stampi le fotografie, che sono diversi da quelli su cui stampi gli inviti di nozze. Tuttavia, esiste una notevole sovrapposizione tra tutti i tipi di carta quando si tratta di terminologia e conoscere un po' di più sulla carta può aiutarti a risparmiare denaro e ottenere risultati di stampa migliori alla fine della giornata.

Per aiutarti a farti un'idea migliore di quale carta è la migliore per le tue esigenze specifiche, ecco alcuni dei fattori più importanti e come influenzeranno l'aspetto, la sensazione e il costo complessivo della tua stampa.

Quattro proprietà di base che si applicano a quasi tutti i tipi di carta, sia in ufficio che in studio, sono le dimensioni, la luminosità (o il punto di bianco, a seconda della marca), l'ombra e il peso. Ciascuno definisce una caratteristica della carta che la rende migliore per determinati usi e influirà su tutto, dalla qualità di stampa all'importo da pagare per scatola.

La dimensione della carta

La dimensione del tipo di carta è una considerazione importante se stai pensando di stampare con la tua stampante. La tua stampante può contenere solo una gamma specifica di formati di carta, quindi assicurati che la tua stampante possa adattarsi al tuo formato di carta se intendi stampare con la tua stampante è un must. Non tutti i tipi di carta sono disponibili nella stessa gamma di formati, quindi è utile sapere quali sono le opzioni per impostare aspettative realistiche.

La luminosità della carta

La luminosità è il modo più comune di esprimere il modo in cui la luce interagisce con la pagina. 4Graph definisce la luminosità come "la riflessione della luce dello spettro blu sulla pagina". La luminosità della pagina influenzerà la nitidezza del testo o delle immagini. Viene misurato utilizzando una scala 0-100, dove 100 è il valore più luminoso. La maggior parte della carta è da qualche parte negli anni '90 su questa scala, con carta per fotocopiatrici meno costosa che arriva intorno al 92 e carta di qualità artistica che va dagli anni '90 a 100.

La luminosità è particolarmente importante per i fotografi a colori, perché la carta che scegli può influenzare la correttezza cromatica dei tuoi toni. I colori più tenui e chiari dell'immagine possono essere sbiaditi dalla carta ad alta luminosità. La carta a bassa luminosità può aggiungere ricchezza al tuo colore, ma se stai lavorando con molti toni più profondi può confondere la loro nitidezza. Poiché la luminosità è associata esplicitamente allo spettro della luce blu, l'elevata luminosità può aggiungere una sfumatura bluastra alle immagini e può interagire in modo diverso tra la luce naturale, che ha uno spettro più equilibrato, e l'illuminazione fluorescente.

Il tono della carta (o Shade)

Shade descrive il tono della tua carta. Chiunque abbia passato del tempo a comprare vernice dal negozio di ferramenta sa che ci sono diverse tonalità di bianco tra cui scegliere. Le differenze di tono renderanno i toni del bianco più caldi o più freddi a seconda dell'equilibrio tra la luce rossa e blu che riflettono. La carta non è diversa e l'equilibrio della tua tonalità può fare una grande differenza nel modo in cui le tue stampe risultano.

Il colore che la maggior parte delle persone associa alla carta bianca è il vero bianco, che è un tono bianco neutro bilanciato. Più una carta è luminosa, maggiore è lo spettro di luce blu che riflette, il che significa che assorbe i toni di luce più caldi, creando una sfumatura blu bianca. Dall'altra parte dello spettro ci sono le tonalità bianco crema che riflettono la luce più calda per una tonalità più morbida. Se sei un fotografo monocromatico, selezionare quale carta si adatta meglio alla tua composizione è una questione di gusto personale. Per i fotografi a colori, diventa più complicato, poiché i cambiamenti nel bilanciamento del bianco della carta possono influenzare i colori di stampa. Ciò diventa particolarmente importante se si scattano ritratti, poiché può cambiare il tono e la sensazione naturale del tono della pelle del soggetto.

La grammatura della carta

Il peso si riferisce al peso e allo spessore di ogni singolo foglio di carta, non a quanto è pesante una risma di carta. Il peso effettivo (pesante) di un foglio di carta viene comunemente misurato in GSM che significa grammi per metro quadrato. Il peso della tua carta influenza sia l'aspetto della tua stampa che la sensazione della pagina stessa.

La carta di grammatura standard funziona meglio per gli usi d'ufficio. Oltre a offrire un prezzo inferiore, la carta standard soddisfa le esigenze tipiche della stampa quotidiana in ufficio. La carta da ufficio è più facile da trasformare nella stampante, previene gli inceppamenti e non sembrerà "stipata" alla rilegatura. Un aspetto negativo è che la carta più leggera non resiste bene alla gravità e alla fine si arriccia e si piega quando viene visualizzata su un muro. Spesso non è eccezionale nell'assorbire l'inchiostro, il che significa che le immagini stampate a getto d'inchiostro inumidiranno la pagina e nella migliore delle ipotesi creeranno risultati mediocri. Anche la carta da ufficio di grammatura più sottile sbava quando viene stampata su entrambi i lati.

La carta pesante è spesso più costosa e non è consigliabile per la stampa quotidiana in ufficio. La carta con un peso maggiore viene anche definita cartoncino poiché questo tipo di carta è ideale per la stampa di biglietti da visita, cartoline, biglietti di auguri, supporti che richiedono maggiore robustezza. Lo stock più pesante è anche il migliore per le mostre in galleria. Man mano che le stampe visualizzate sul muro diventano più grandi, la regola generale è che anche il peso della carta dovrebbe aumentare.

Quando si seleziona carta pesante, è importante assicurarsi che la stampante sia in grado di sopportare il peso che si sta alimentando. La carta troppo spessa per la stampante può far strisciare le testine della stampante contro la pagina durante la stampa. Ciò porta a graffi sulla pagina, immagini sfocate e inceppamenti della carta. Può anche causare l'intasamento delle testine di stampa con fibre di carta scartate dalla pagina, il che si traduce in problemi e persino riparazioni costose.

La grana della carta

Insieme al peso, la dimensione in punti diventa importante su carte più pesanti e descrive la densità e la "grana" della pagina. Le carte pesanti hanno una finitura più liscia o sembrano visibilmente intrecciate, come è comune con le carte per curriculum in misto cotone. La tua dimensione in punti, proprio come la dimensione in punti della tua stampante, descrive la più piccola goccia di inchiostro che la tua carta può chiaramente stampare. Quelle lettere dall'aspetto molto nitido sul tuo biglietto da visita? Questa è una dimensione in punti migliore in azione.