Le figure professionali che non hanno risentito la crisi del covid-19

L'emergenza sanitaria ha colpito buona parte delle professioni, ma non tutte allo stesso modo. Alcuni settori, infatti, anche durante il difficile periodo del lockdown hanno continuato a lavorare e in molti casi anche aumentando il fatturato. Vediamo quali sono le figure professionali che non fanno sofferto le misure restrittive.

Figure professionali salvate dal Covid-19

Quali sono le figure professionali che non hanno sofferto la crisi?

Il Covid-19 ci ha costretti a rivalutare le nostre priorità, oltre che al distanziamento sociale per proteggere la nostra salute e quella degli altri. Il governo ha varato diverse misure restrittive seguite dal lockdown per contrastare la diffusione della pandemia che tuttavia hanno avuto un impatto devastante sull'economia. L'effetto recessivo ha messo in ginocchio tanti settori e varie figure professionali. Basti semplicemente pensare ai luoghi di ristorazione, alle strutture recettive, ai molti liberi professionisti ecc. Tuttavia la crisi non ha colpito i lavoratori alla stessa maniera. Nello specifico si stima che, solo in Europa, il Coronavirus avrebbe messo a rischio oltre 60 milioni di posti di lavoro. I soggetti che hanno subito un duro colpo sono stati proprio i giovani. Nel mirino dei licenziamenti, riduzione delle ore lavorative e taglio degli stipendi finiranno moltissimi impiegati che operano nel settore delle vendite, turistico-alberghiero e costruzioni.

Di fronte a questo scenario così allarmante alcune figure professionali continuano a rafforzare la propria posizione offrendo anche interessanti prospettive di guadagno. A questo riguardo si segnala l'industria farmaceutica il cui andamento è stato inevitabilmente influenzato proprio dall'emergenza ancora in corso. Stesso vale per il settore che riguarda i generi alimentari e le bevande, non toccato dal fermo produttivo e che ha beneficiato comune del traino dei consumi.

Il mondo del design in costante crescita

La pandemia ha portato anche a rivedere la maniera in cui vivere gli spazi di tutti i giorni per mantenere l'economia e far fronte alle leggi sul distanziamento. Questo spiega il grande successo dell'interior design e il moltiplicarsi delle richieste di intervento da parte di designer, chiamati a trovare soluzioni efficaci per fronteggiare i contagi.

L'interior design si è rivelato un importante supporto in questo momento storico così delicato e difficile. Soprattutto i ristoratori, i negozianti e i locali aperti al pubblico hanno dovuto ampliare gli spazi per la clientela, creare nuove zone sicure, diverse disposizioni e configurazioni originali. Tutto questo allo scopo di garantire un accesso sicuro.

I professionisti del design sono stati impegnati nel trovare soluzioni intelligenti, ad esempio ottimizzando le metrature disponibili, ricorrendo ad arredi salvaspazio, realizzando soppalchi e altre alternative architettoniche. Si prospetta che l'interior design diventerà fondamentale per studiare opportunamente come impiegare ogni centimetro prezioso.

All'arrivo della bella stagione gli interior design si sono inoltre impegnati nel progettare e arredare gli spazi esterni pubblici e privati, ovvero quelle zone in cui tutti i clienti e i consumatori riescono a sentirsi maggiormente al sicuro e più al riparo dal virus. In questi casi i professionisti del restyling hanno sfruttato al massimo le potenzialità degli spazi disponibili anche perché probabilmente assisteremo ad uno spostamento mercato delle attività verso l'esterno, ma non solo durante i climi caldi.

Alla luce di quanto emerso non resta che cogliere al volo l'opportunità di svolgere un lavoro interessante, creativo e che non teme la crisi. Frequentare un corso interior design, finalizzato alla preparazione di figure professionali, è un buon passo per iniziare ad entrare nel settore, esistono diversi centri di formazione professionale che offrono questo tipo di attività ma uno dei migliori da noi selezionato è quello del centro di formazione MAC Formazione. I corsi erogati da questo ente vengono svolti non solo in aula ma anche online, quindi con orari flessibili che permettono di conciliare gli impegni. Inoltre i corsi sono tenuti solo da docenti altamente qualificati per garantire una preparazione completa e un veloce apprendimento.