La sanificazione uv-c: un alleato contro le malattie infettive

La sanificazione uv-c

In questo periodo la pandemia di Coronavirus è entrata prepotentemente nelle nostre vite stravolgendole completamente. Le attività quotidiane e soprattutto il lavoro hanno risentito in maniera significativa gli effetti dannosi di questo virus. Per garantire la sicurezza personale sono state introdotte numerose nuove normative, alcune delle quali riguardano la sanificazione dei locali pubblici.

Infatti, mai come in questo periodo, sanificare è diventata un’attività imprescindibile per chi gestisce una ditta, un’azienda o una attività. La sanificazione è quel procedimento necessario per garantire una maggiore sicurezza non solo ai lavoratori e ai dipendenti, ma anche alla clientela, che in questo modo sarà più invogliata a fare acquisti in un luogo che ritiene sicuro e affidabile.
Ci sono ovviamente diverse modalità di sanificazione, che vanno scelte in base alle esigenze proprie di ogni realtà. Una delle tecniche di sanificazione più diffusa ed efficace è sicuramente la cosiddetta sanificazione UV-C dell’aria, un servizio offerto da molte aziende.

La sanificazione uv-c: cosa e’?

La sanificazione dell’aria UV-C è quella tipologia di sanificazione che utilizza i raggi ultravioletti. Questi raggi, che sono invisibile per gli occhi umani, hanno una grande potenzialità, cioè quella di neutralizzare gli elementi patogeni. Visto e considerato che gli elementi patogeni sono i principali responsabili della trasmissione di virus, funghi e batteri, con la loro neutralizzazione si va ad eliminare il possibile contagio di malattie infettive.

La sanificazione UV-C è un procedimento alquanto semplice. E’ necessario installare una serie di lampade che creino raggi ultravioletti nei condotti dell’aria. I raggi ultravioletti, proprio per le loro caratteristiche fisiche, andranno a distruggere i legami intermolecolari del RNA e del DNA degli elementi patogeni. Così facendo, modificheranno quello che potremmo definire il loro corredo genetico e li renderanno inoffensivi e incapaci di riprodursi.

In poche parole, questi elementi patogeni non saranno più in grado di trasmettersi e il contagio verrà bloccato. Per quanto riguarda l’installazione, è molto importante scegliere con cura il luogo in cui posizionare questi raggi ultra violetti. Per questa ragione rivolgersi ad un’equipe di esperti.

La sanificazione uv-c, un procedimento adatto per i locali pubblici

La sanificazione UV-C è particolarmente apprezzata per la sua efficacia e per la semplicità di installazione e perciò viene utilizzata soprattutto in locali pubblici. In questi luoghi infatti l’affluenza è molto elevata e di conseguenza il rischio di contagio e di trasmissione di malattie infettive è alto.

In particolar modo, tra i locali pubblici che più usufruiscono di questo servizio vi sono ristoranti, mense e bar, cioè luoghi dove la convivialità è la parola d’ordine. Infatti, numerosi studi hanno notato che mentre si mangia, soprattutto se si è in compagnia, si tende a rilassarsi e quindi ad abbassare il grado di attenzione. Per questa ragione e per il fatto che a tavolo vi è un frequente contatto tra la bocca e le mani, i ristoranti sono tra i luoghi più soggetti alla trasmissione di virus indesiderati. Questo comporta la necessità che i proprietari dei locali in questione stiano più attenti alle norme igieniche e effettuino frequenti sanificazioni UV-C.

La sanificazione uv-c e il covid

Nonostante non siano stati fatti studi specifici sulla resistenza del virus del Coronavirus ai raggi ultravioletti, bisogna riconoscere la validità di questa sanificazione in quanto negli anni passati era già stata testata in relazione a virus come la SARS. Inoltre, nell’ultimo periodo la sanificazione tramite raggi ultravioletti ha ricevuto numerosi e riconoscimenti e attestazioni della sua efficacia.
Per questa ragione la sanificazione UV-C, operata da professionisti, è un’installazione che garantisce di sanificare gli ambienti e di eliminare il rischio di contagio.

La sanificazione uv-c: un alleato contro i virus

Dai vari motivi che abbiamo elencato, si può ben comprendere come la sanificazione UV-C sia un ottimo alleato per sconfiggere il diffondersi di malattie infettive. E’ quindi importante prendere in considerazione l’ipotesi di installare delle lampade a raggi ultraviolette nei propri locali. Per farlo, è importante rivolgersi a dei professionisti del mestiere.