Come funziona la rottamazione di un’auto

La rottamazione auto è una vera e propria procedura che viene eseguita in tutti quei mezzi che ormai non si vogliono più usare nè tanto meno rivendere. Con questa operazione il veicolo viene completamente distrutto, senza lasciare alcun tipo di traccia. La procedura ovviamente verrà svolta in completa sicurezza da coloro che godono di alcune certificazioni e strumenti appositi.

Nella maggior parte dei casi si è soliti procedere con la rottamazione quando l’auto è datata e vecchia. In altre circostanze sarebbe possibile distruggere la macchina nel momento in cui inizia ad inquinare troppo e non rispetta più i standard imposti per la salvaguardia dell’ambiente.

Il meccanismo della rottamazione auto

La rottamazione auto per essere legale e valida deve venire eseguita prestando attenzione ad una procedura precisa. Non è sufficiente infatti recarsi semplicemente in un luogo dove viene svolta l’autodemolizione per vederla distrutta.
Bisogna in primis possedere una serie di certificazioni che prevedono, tra le altre cose, lo smaltimento della vettura nel pieno rispetto delle norme ambientali. L’autodemolizione permette inoltre di cancellare il veicolo dal PRA e questo evita di dover pagare il bollo della macchina per gli anni successivi.

I documenti necessari nello specifico sono: targa del mezzo, carta di circolazione e relativo certificato di proprietà. Solo una volta aver fornito queste carte è possibile procedere con il rilascio del certificato di rottamazione auto. Quest’ultimo non è altro che un atto che viene rilasciato da colui che si occupa dello smaltimento e dovrà venire consegnato direttamente al proprietario della vettura appena rottamata. Il documento in questione funge da prova e attesta nero su bianco l’avvenuta consegna della macchina per procedere con l’autodemolizione.

Le spese relative alla rottamazione auto

La rottamazione dell’auto non è sempre gratuita ma anzi in alcune circostanze prevedere dei costi ben precisi. Le spese tuttavia tendono a cambiare in relazione a specifici fattori e sono relative allo smaltimento dei rottami e alla distruzione della vettura. La cifra da corrispondere per la procedura nella maggior parte dei casi si attesta tra i 60 e i 200 euro, se non si prende in considerazione il costo per il carro attrezzi. Per informazioni più approfondite, ti invitiamo a leggere questo articolo sul costo della rottamazione auto scritto da aumuch.it.

Per la rottamazione della propria automobile sono previsti però degli incentivi e degli eco-bonus che permettono di risparmiare una cospicua somma di denaro per l’acquisto di una macchina nuova sia ibrida che elettrica. Il bonus può arrivare a toccare fino i 6.000 euro per una macchina che apporta delle emissioni di CO2 pari a 0. In questo modo si sarà sicuramente più incentivati a rottamare la propria auto in cambia di una nuova.

Come controllare se la vettura è stata realmente rottamata

Nel momento in cui si ottiene il fatidico certificato di rottamazione potrebbero insorgere alcuni dubbi per quanto concerne l’effettiva demolizione della macchina una volta consegnata. Per evitare che questi pensieri insorgano nella mente, è possibile verificare personalmente lo stato del veicolo in qualsiasi momento.

Questa operazione si dimostra particolarmente utile anche per evitare di andare incontro a situazioni pericolose in futuro come truffe a proprio carico. Lo stato dell’auto potrà venire controllato rivolgendosi direttamente al PRA e con certificato alla mano è possibile richiedere una conferma della distruzione del veicolo.

L’intera procedura per la rottamazione del mezzo può avvenire anche all’estero. In questo caso tuttavia occorrerà seguire un meccanismo diverso. Nello specifico il proprietario del veicolo dovrà richiedere la radiazione della vettura dell’elenco presso il PRA. Per fare questa rischia è necessario che il Pubblico Registro prenda possesso dei seguenti documenti: carta di circolazione, targa e certificato di proprietà.

Il modulo dovrà venire inoltre consegnato insieme alla traduzione in lingua italiana originale. Una volta aver fornito tali informazioni non resta che portare la vettura nei posti specializzati per la sua rottamazione e attendere il rilascio del relativo certificato.