#unplugged: chiuse per ferie. qui i nostri consigli #wisteria per le letture estive.

Spirito #unplugged: un tramonto ed un amaca.  Questa è l'interpretazione dell'autrice del post. Da Punta Licosa.

Spirito #unplugged: un tramonto ed un’amaca. Questa è l’interpretazione dell’autrice del post. Da Punta Licosa.

CHIUSE PER FERIE. Si, siamo in vacanza. Lo avevamo annunciato  qualche giorno fa su Facebook con un post che conteneva un bilancio del primo semestre di questo 2015 ma anche un rilancio per i mesi che seguiranno questa pausa estiva.

Tante sono state le attività che hanno visto protagonista la rete WISTER e tante altre sono in via di definizione. Abbiamo approfittato di questo momento di saluti prima delle vacanze per lanciare una nuova call: cerchiamo nuove penne per il blog. Vorremmo che questo blog a più voci si arricchisse ulteriormente in piena filosofia open, vorremmo integrare nuovi punti di vista e nuove energie per raccontare il cambiamento e l’articolato processo di innovazione di cui questo Paese ha tanto bisogno. Vorremmo che questo rinnovamento fosse incentrato sull’ottica di genere, sulla valorizzazione della diversità.

Insomma ci vediamo a settembre. Avete a disposizione queste settimane e sino all’8 settembre per candidarvi a  blogger WISTER. Potrete farci avere le vostre proposte con un tweet, un post o un messaggio mail a info@wister.it  indicando sempre l’hashtag  #blogwister. Nelle prossime settimane le pubblicazioni saranno ridotte. Ci prenderemo del tempo per rilassarci e ricaricarci, per leggere e divertirci ma anche solo per trascorrere qualche ora su un’amaca, in pieno ozio e senza un particolare obiettivo!

Vi lasciamo una nostra lista di consigli per la lettura. Arricchitela con i vostri titoli, qui nei commenti o su twitter. Oppure rilassatevi e godetevi questo momento dell’anno. Avremo tempo e  ci racconteremo tutto al rientro.

#WISTERLETTURE 2015

1. Breve storia di (quasi) tutto | Bill Bryson | GUANDA

600 pagine da gestire a piacere, saltando e scegliendo ciò che più interessa e stimola. Un manuale di divulgazione scientifica per non addetti ai lavori.

2. Le vedove del giovedì | Claudia Piñero | FELTRINELLI

Un isola dorata alla periferia di Buenos Aires turbata da tre cadaveri in piscina. Un idillio che si spezza e che racconta una società in decadenza dove solo l’odore del gelsomino persiste.

3. Non sapevamo giocare a niente | Emma Reyes | SUR

L’infanzia dell’artista colombiana attraverso 23 lettere che raccontano una Colombia in bianco e nero. Per chi è intenzionato a fare un confronto con la Colombia di oggi.

4. Uomini senza donne | Murakami Haruki | Einaudi

Perché è uno dei miei autori preferiti. E non potevo non includerlo in questa lista.

5. Appuntamento a Positano | Goliarda Sapienza | Einaudi

A Positano la storia felice di un’amicizia al femminile. Un’autrice controcorrente quanto pasionaria. Un’inedito a sorpresa dopo “L’Arte della Gioia”.

6. Il lungo addio| Raymond Chandler

Un classico ritrovato in libreria e visto di recente in tv nella rivisitazione del regista Altman con uno scansonato Elliot Gould in atipico Philippe Marlowe.

7. L’idea di Nazione | Federico Chabod

O in alternativa “Storia dell’idea di Europa” per considerare i fatti politici contemporanei recuperando quei valori che sembrano essersi diluiti…o forse persi.

8. Maria Latella | Il potere delle donne | Feltrinelli

Confessioni e consigli delle ragazze di successo: così recita il sottotitolo. Sul concetto di ragazze, al netto dell’ironia, avremo modo di tornarci dopo le vacanze. Nel frattempo una lettura per passare in rassegna storie differenti tra loro…e far maturare un senso critico in linea con l’esprit du temps ;-)

9. La Bastarda degli Sforza | Carla Maria Russo | Piemme

Una scrittrice  che ci ha già fatto scoprire la vita di donne straordinarie dimenticate dalla Storia. Questa volta ci riporta alla  Milano di Galeazzo Maria Sforza e ha per protagonista la ribelle figlia bastarda del duca, Caterina.

10. Vapore | Marco Lodoli | Einaudi

Uno di quei libri da leggere tutti d’un fiato, un ritratto di donna piacevole e coinvolgente. Spazio all’immaginazione.

E infine un ultimo consiglio. Non si tratta di un libro ma di uno speciale IO DONNA in edicola per il 15 agosto: DONNE CHE FANNO BENE. Il racconto di 5 imprenditrici italiane in viaggio per realizzare 5 progetti di sviluppo  con le donne dei tanti sud supportate da OXFAM ITALIA. Una lettura che vi farà conoscere l’energia e la determinazione a cambiare delle donne della Palestina, del Libano, dell’Ecuador, di Haiti e dell’Albania.

Ci vediamo a settembre. Buone vacanze…