Telelavoro delle mie brame

borzfacebookborzfacebookLo smart work, potrebbe trovare la sua più diretta applicazione nella pubblica amministrazione ed è infatti proprio lì che si stanno concretizzando i primi casi reali di lavoro a distanza. Quanto questo possa esser utile a far emergere il lavoro femminile e aiutare la conciliazione di lavoro e famiglia se ne è parlato nel workshop a Milano, al quale hanno preso parte vari relatori. L’esperienza che ormai ha preso corpo è quella della Provincia Autonoma d Trento che, realizzando il Telepat, consente ai suoi dipendenti di lavorare a distanza.

Paola Borz che ha presentato l’esperienza trentina al convegno, si è resa disponibile anche ad un’intervista. Paola è la diretttrice che si occupa del’ufficio personale ed anche dell’organizzazione del telelavoro. Laureata in legge, ha tre figli e lavora alla Provincia Autonoma di Trento da 18 anni. L’abbiamo raggiunta con il loro sistema interno teleconferenza.