Chi siamo

sgiWister sta per Women for Intelligent and Smart TERritories ed è una rete di donne, nata da una personale mailing list di Flavia Marzano, e presentata ufficialmente nel maggio 2013 a Forum PA. Wister, facente parte di Stati Generali dell’Innovazione, si è sviluppata dopo un primo intervento a Smart City Exhibition di Bologna a ottobre 2012, dove si è manifestata la necessità di garantire inclusione in ogni città che intenda definirsi smart.

Obiettivo della rete Wister è informare, proporre, segnalare notizie ed eventi riferiti alle tematiche di genere, con particolare riguardo alle nuove tecnologie.

Come è stato definito nella Carta d’Intenti per l’Innovazione con Stati Generali dell’Innovazione, Wister intende “promuovere politiche dell’innovazione sensibili alle differenze, a partire da quelle di genere. Riconoscere ed integrare i bisogni, gli interessi e le competenze delle donne nella ricerca, nei progetti e nei dibattiti sull’innovazione, promuovere iniziative per colmare il digital divide di genere, per il supposto alle start up femminili, per aumentare la presenza di donne nei percorsi di studio e nelle carriere ICT, per una migliore sinergia tra innovazione sociale e innovazione strettamente tecnologica“.

I position paper elaborati dalla rete Wister in occasione di Forum PA sono consultabili in questo spazio Wiki.

Per avere informazioni ulteriori su Wister, scaricare il comunicato di presentazione e il logo ufficiale, è possibile accedere alla pagina Press.

Le donne che intendono entrare a far parte della rete Wister possono iscriversi a Stati Generali dell’Innovazione cliccando su Diventa Socio e nella compilazione del form di iscrizione dichiarare di voler entrare a far parte di Wister attivando la casella Wister.

In questa intervista Flavia Marzano spiega come è nata e cosa intende fare la rete Wister: