Scienza, Genere e Società: a che punto siamo?

download

Il Convegno nazionale SCIENZA, GENERE E SOCIETÀ: A CHE PUNTO SIAMO? PROSPETTIVE DI GENERE IN UNA SCIENZA CHE SI EVOLVE si terrà a Trento (12-14 novembre 2014).

In un mondo della ricerca scientifica in profonda trasformazione al suo interno e nei suoi rapporti con la società, la prospettiva di genere è un aspetto fondamentale.

Le questioni di genere sottese alla politica della ricerca, alle interconnessioni tra scienza e società, al ruolo della comunicazione scientifica, ai cambiamenti strutturali nelle istituzioni scientifiche e all’innovazione saranno al centro del convegno “Scienza, genere e società: a che punto siamo?” che si terrà a Trento dal 12 al 14 novembre.

Il convegno è promosso dall’Associazione Donne e Scienza e frutto di una collaborazione tra l’Assessorato all’università e ricerca, politiche giovanili, pari opportunità, cooperazione allo sviluppo della Provincia Autonoma di Trento, l’Associazione Donne e Scienza, il MUSE – Museo delle scienze, la Fondazione Bruno Kessler e l’Università degli Studi di Trento, con il patrocinio della Fondazione Edmund Mach, il Consiglio Nazionale delle Ricerche ISAC e IRPPS.

Il convegno è sostenuto anche dalle media partnership con Galileo. Giornale di scienza e Media 2000.

Il convegno comincerà alle ore 14:00 di mercoledì 12 Novembre al MUSE-museo delle scienze (Trento), dove si terrà anche giovedì 13 Novembre (dalle ore 9:00). Dalle ore 13:00 del 12 Novembre al MUSE sarà aperta la segreteria per completare la registrazione con la consegna materiale del convegno.

Queste le sessioni del Convegno: Sessione 1: Dove sta andando la scienza? Ricerca scientifica e policy, Sessione 2: Ricerca scientifica, genere e società,  Sessione 3: Innovazione di genere e Sessione 4: Cambiamenti strutturali Qui potete scaricare il programma dell’evento.

Anche la nostra Rete WISTER,  il 13 novembre sarà presente al Convegno con Emma Pietrafesa che nella sessione Innovazione di genere parlerà di Donne & digitale: per vincere le attuali sfide necessari nuovi modelli.

Per maggiori informazioni: lucia.martinelli@muse.it oppure arrigoni@fbk.eu