Nasce a Roma un modello europeo di smart city

il logo del Bilancio Partecipativo della Città di Desio (MB)

il logo del Bilancio Partecipativo della Città di Desio (MB)

OGGI A ROMA IDEE E PROPOSTE DA 25 PAESI A CONFRONTO IN UNA CONFERENZA ORGANIZZATA  DAGLI ALUMNI DEI PROGRAMMI  DI SCAMBIO USA

L’organizzazione europea degli alumni dei programmi di scambio internazionale ENAM (European Network of American Alumni Associations), in collaborazione con l’Ambasciata degli Stati Uniti in Italia e con l’associazione Amerigo  (Centro Studi Americani, via Caetani – inizio ore 14:30) la conferenza internazionale Smart Cities for a Better Europe.

Il programma dei lavori, aperti dal Presidente del Centro Studi Americani Gianni  De Gennaro  e dal Presidente  dell’Associazione  Amerigo  (International  Cultural  Exchange  Programs  Alumni)  Vito Cozzoli,  prevede l’intervento, tra gli altri, del Vice Capo Missione dell’Ambasciata degli Stati Uniti Kathleen  Doherty;   del  Sottosegretario  di  Stato  con  delega  alle  Smart  Cities,  Simona   Vicari; dell’Amministratore Delegato di Invitalia, Domenico Arcuri;  del Presidente dell’Osservatorio Smart City dell’ANCI Francesco Profumo  e di tre discussant internazionali: Daniela  Rondinelli Consigliere del Comitato Economico e Sociale Europeo, Gulnara Roll, Responsabile del programma United Smart Cities della Commissione Economia per l’Europa delle Nazioni Unite; e Tanja  Bogataj,  Segretario di Stato del Ministero dell’Ambiente della Slovenia.

La  Conferenza  inoltre   vedrà   la  partecipazione  straordinaria  di  Sir  Martin   Sorrell,   CEO  e Founder  di WPP, che, con la sua testimonianza, descriverà come il programma IBAC – International Business Advisory Council, abbia contribuito, attraverso la promozione di un partnerariato strategico tra settore pubblico e settore privato, alla crescita e alla valorizzazioni di città come Shanghai e Londra.

A conclusione dei lavori, Andrea  Gumina,  Responsabile del Chapter Government di Amerigo, farà il punto sullo  Smart City Tour lanciato nel 2014 da Amerigo sulla base di una visione innovativa delle Smart Cities, mentre il Segretario Generale di ENAM Massimo Cugusi lancerà ufficialmente il progetto Smart City Tour Europe che coinvolgerà sulle stesse basi molti dei Paesi presenti alla Conferenza.

L’evento, che vede il coinvolgimento di Vodafone Italia, Google for Works e Softfobia, è parte di un programma su due giorni che coinvolgerà rappresentanze dei 25 Paesi di Europa  ed Eurasia  che aderiscono ad ENAM anche in uno study tour presso la Smart City EXPO2015.