Richiesta on-line di servizi per l’infanzia

Familie oder Karriere TastaturAttivata la richiesta on-line di Servizi per l’infanzia dal 1° gennaio 2015 e fino al 31 dicembre 2015: contributi per asilo e voucher baby-sitting

Sei una madre lavoratrice che ha da poco terminato il congedo di maternità ?

Entro gli undici mesi successivi al congedo di maternità obbligatorio puoi decidere di rinunciare al congedo parentale (ex astensione facoltativa) e inoltrare domanda on-line per  richiedere un contributo per far fronte agli oneri della rete pubblica dei servizi per l’infanzia di 600,00 euro mensili, massimo per sei mesi e tre mesi per le lavoratrici iscritte alla gestione separata. In alternativa sarà possibile richiedere un voucher per l’acquisto di servizi per baby-sitting.

Qui di seguito una breve guida per orientarsi nella richiesta e liberare nuove energie al femminile:

Riferimenti normativi e fonti

Art. 4, comma 24, lettera b) della legge 28 giugno 2012, n. 92
Portale INPS
Circolare INPS n. 169 del 16 dicembre 
Messaggio INPS n. 28 del 2 gennaio 2015  ( verifica gli allegati per il calcolo ISEE)
Documento INPS del 9 gennaio 2015

 

A chi spetta ?

  • Lavoratrici dipendenti della PA
  • Lavoratrici dipendenti di privati datori di lavoro
  • Lavoratrici iscritte alla gestione separata di cui all’art. 2, comma 26 della legge 8 agosto 1995, n. 335

L’ammissione al beneficio è condizionata dall’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) essendo il beneficio riconosciuto nei limiti di 20 milioni per l’anno 2015.

Per il calcolo dell’ISEE ai fini della domanda di ammissione al beneficio la madre deve dichiarare di avere presentato una dichiarazione ISEE valida che per l’anno 2015 dovrà essere conforme alla vigente normativa, prevista dal DPCM 5 dicembre 2013 n. 159, le cui istruzioni operative sono rinvenibili nella circolare INPS n. 171 del 18 dicembre 2014.

A chi e come si presenta la domanda?

La domanda va presentata all’INPS accedendo direttamente tramite PIN dispositivo o tramite patronati.
Dal momento di presentazione della domanda e fino all’accoglimento della stessa è sospesa la possibilità di fruire del congedo parentale e sarà consentita la fruizione solo in caso di rigetto della domanda o di rinuncia al beneficio.

Quando si presenta la domanda?
La domanda di ammissione al beneficio per l’anno 2015 potrà essere presentata dal 1° gennaio 2015 e fino al termine del 31 dicembre 2015 dalla madre richiedente il beneficio in possesso di dichiarazione ISEE valida

In che modo l’INPS eroga il contributo? 

L’INPS eroga il contributo:

a) pagando direttamente alla struttura scolastica prescelta dalla madre che però deve essere presente nell’elenco delle strutture accreditate, formato sulla base delle iscrizioni effettuate dalle stesse strutture, pubblicato sul sito web;

b)erogando buoni lavoro, 600,00 euro in voucher per ogni mese di congedo parentale non fruito dalla lavoratrice, per il pagamento dei servizi di baby sitting. I voucher dovranno essere ritirati presso la sede provinciale INPS competente in base alla residenza o al domicilio dichiarato nella domanda entro e non oltre 120 giorni dalla ricevuta di accoglimento della domanda.

Le lavoratrici part-time possono fruire del contributo in maniera proporzionata.

ATTENZIONE: prima di inoltrare la domanda verifica qui le strutture accreditate nella tua provincia

 Mausklick im Computerclub