Una giornata particolare: tra i banchi di scuola con Teacherdojo e le maestre

IMG_3552Sabato 18 aprile, per la seconda volta, sono tornata sui banchi di scuola insieme alle maestre. Detto così, se non fosse per la mia età, sembrerebbe cosa normale.

Invece, il fatto eccezionale è che grazie a Teacherdojo, tante maestre e qualche maestro (per la maggior parte sono insegnanti di scuola primaria) hanno deciso di tornare fra i banchi di scuola per imparare le tecnologie, mettendo le mani in pasta.

Teacherdojo, un’iniziativa pensata per le competenze digitali degli insegnanti.

Come ci raccontano Agnese Addone (@agaddone), Caterina Moscetti (@catemoscetti), Andrea Patassini (@patassa), Mario Pireddu (@logudoro)  e Maria Beatrice Rapaccini (@tormiento) team di lavoro di Teacherdojo – ‘idea è quella di “provare a proporre un percorso diverso agli insegnanti della scuola interessati alle competenze digitali utili per il loro lavoro e, ancor di più, fondamentali per provare a cambiare la didattica”.

Alla base del laboratorio, c’è l’utilizzo di Scratch un ambiente di apprendimento sviluppato dal gruppo di ricerca Lifelong Kindergarten del MIT Media Lab di Boston. Si tratta di un linguaggio di programmazione visuale, nato per insegnare ai bambini a programmare.

Il team di Teacherdojo è un gruppo variegato che si riconosce nei principi della comunità Learning Creative Learningproveniente dalle realtà dei Coderdojo di Roma e Sigillo e dal Laboratorio di Tecnologie Audiovisive.

L’aspetto importante che contraddistingue questo laboratorio, oltre all’insegnamento del coding, è la creazione e l’accrescimento della community educativa. Per questo, come più volte ribadito nel corso degli incontri da Agnese Addone e Caterina Moscetti, insieme all’aula è molto importante anche la parte di interazione on line e di condivisione dei progetti .

In ‘classe’ si respira un clima di entusiasmo contagioso anche per noi che siamo presenti solo come ‘testimoni’ di questa esperienza: si lavora principalmente in coppia, con il supporto dei mentor, ma guai a dare la soluzione finale! “Facciamo da sole”, dicono perentoriamente le insegnanti. Le esercitazioni sono sempre accompagnate da esclamazioni che sottolineano l’obiettivo raggiunto (“Evvai! Ha saltato!”). E anche quando arriva il momento del “cibo per la mente”, la pausa gourmand con dolci e golosità portate da ciascun partecipante, la tastiera viene abbandonata controvoglia.

Nel corso di questo secondo incontro (il primo si è tenuto il 28 marzo), dopo alcuni esercizi di coding e la pausa, l’attività è ripresa con l’introduzione da parte di Andrea e Mario di “Arduino”, di schede Makey Makey, di materiali conduttivi. Fra cavetti, schede, mele e ‘coccodrilli’ (ovvero quegli spinotti simili alle fauci del famoso rettile), una insegnante racconta perché frequenta il Teacherdojo: “Insegno in una scuola primaria e avevo due bambini che giocavano da soli con Scratch. Sono venuta per capire, per poter poi insegnare anche a tutti gli altri”.

A conclusione della mattinata, Agnese ci dice cosa è il Remix di Scratch.

Remix nasce per rendere facile agli utenti il riuso di progetti già realizzati da altri. Attraverso il “Pass it on”, si traccia chi ha creato un progetto e tutte le varianti che ne derivano. Un progetto nasce e passa a qualcun altro che lo prosegue. Insomma, una specie di storytelling del codice che, riconoscendo sempre l’autore dell’idea originaria, ancora una volta sottolinea l’importanza della condivisione e dello scambio.

Insomma, un segnale di cambiamento forte, quello che si respira tra i banchi di questa classe speciale!

Per chi desideri saperne di più, può contattare il team tramite il sito https://teacherdojoroma.wordpress.com/

Inoltre, mercoledì 22 aprile il team di Teacherdojo sarà ospite del programma “The Innovation game” che andrà in onda sulla RNext,  la Web TV di Repubblica, dalle ore 20 circa. Si parlerà di scuola, delle nuove frontiere dell’insegnamento, di nuovi alfabeti digitali e si potrà interagire con lo studio via Twitter utilizzando l’hashtag #Innogame. L’account del programma è @rep_next.