#DonneCheContano: gli opendata per contrastare la violenza contro le donne

Alle porte una nuova giornata dedicata alla lotta alla violenza contro le donne. Il prossimo 25 novembre sarà tempo di fare un nuovo punto sul fenomeno della violenza di genere. Un triste appuntamento che si ripropone dopo 12 mesi di cronache nere che hanno visto donne come Giordana, Barbara, Vanessa e tante altre morire per mano di un marito, di un fidanzato o di un ex. Una giornata che arriva dopo alcune decisioni in aule di tribunali che lasciano a bocca aperta e alimentano un senso di ingiustizia e di inadeguatezza, per quelle donne che non possono più dire la propria e per quelle donne che vorrebbero affrancarsi da un contesto di violenza.

WISTER ha deciso di contribuire al dibattito unendo le forze con ActionAid Italia e la rete D.i.RE (Donne in rete contro la violenza) evitando così di disperdere energie frammentando il dibattito. Nasce con questo spirito l’iniziativa “#DonneCheContano – sulla violenza voglio vederci chiaro” che si terrà presso la Sala Monumentale di Palazzo Chigi il prossimo 20 novembre, dalle 10 alle 13: una mattinata di dialogo e dibattito tra gli stakeholder rilevanti sulla trasparenza e sulla diffusione da parte di istituzioni nazionali e regionali dei dati aperti relativi ai fondi stanziati per la lotta alla violenza sulle donne.Al centro del dibattito ci sarà il tema della trasparenza nell’uso delle risorse pubbliche per arginare il fenomeno della violenza di genere partendo dai dati resi disponibili unitamente alle buone pratiche che possono essere condivise e replicate sul territorio.

Il titolo della giornata è stato mutuato, in pieno approccio collaborativo, dall’iniziativa #DonneCheContano lanciata lo scorso anno da ActionAid Italia con l’obiettivo di raccogliere, mappare e diffondere tutti i dati sulle iniziative intraprese sul territorio nazionale per prevenire e contrastare la violenza di genere. ActionAid Italia, attraverso una piattaforma OpenData, vuole rendere facilmente accessibili le informazioni sull’utilizzo delle risorse stanziate per il biennio 2013-2014 dal Decreto Legge n°93 del 14 agosto 2013, convertito nella Legge n° 119 del 15 ottobre 2013, per finanziare interventi e servizi di prevenzione e contrasto alla violenza sulle donne su tutto il territorio italiano Ulteriori risorse sono previste per il prossimo triennio dalla legge di stabilità attualmente in discussione in Parlamento. Per monitorare come vengono utilizzati i fondi e rendere le informazioni accessibili è stato scelto di utilizzare da un lato strumenti interattivi e facilmente intuibili e dall’altro offrire un confronto tra le varie regioni italiane e tra il nostro Paese e gli altri Stati membri del Consiglio d’Europa. Sarà cura di ActionAid aggiornare la piattaforma con quanti più dati saranno messi a disposizione dalle istituzioni responsabili della loro gestione, in modo che cittadini e cittadine possano seguire costantemente quanto viene realizzato con questi fondi.

La rete WISTER interverrà contribuendo in tema di opendata e trasparenza della comunicazione. Metterà a propria disposizione quel sapere condiviso dalla rete di professioniste e professionisti.  D.i.RE porterà in sala la sua analisi sui fondi arrivati realmente ai centri antiviolenza e metterà a fattor comune la propria esperienza diretta. La mattina del 20 vuole proporre un dibattito ed un metodo da mettere a disposizione degli enti e delle istituzioni preposte a contrastare e sconfiggere il fenomeno della violenza contro le donne. Per questa ragione il dibattito sarà aperto ad interventi dal pubblico all’interno della terza ed ultima conclusione dell’iniziativa.
I lavori verranno aperti dall’On. Giovanna Martelli, Consigliera per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio. Tra i relatori parteciperanno: Livia Zoli (ActionAid), Flavia Marzano (Wister | Stati Generali per l’Innovazione), Titti Carrano (D.i.RE), Alessandra Donnini (ETCware | Wister), Rossana Scaricabarozzi (ActionAid Italia), Maria Rosa Lotti (D.i.RE), Antonella Pizzaleo (Regione Lazio) Gianni Dominici (ForumPA),  Salvatore Marras (FormezPA), Simona Lanzoni (Fondazione Pangea), Nello Iacono (Stati Generali per l’Innovazione), Francesca Maria Montemagno (FormaFutura | Wister).
Qui il link per l’iscrizione, gratuita ma obbligatoria: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-donnechecontano-19356007339?aff=es2
Per maggiori informazioni: www.donnechecontano.it